Cerca nel blog

Caricamento in corso...

giovedì, settembre 16, 2004

Piccola biografia di Mandela!!!

Il grande Nelson Mandela

Di origini aristocratiche essendo figlio di un capo della tribù Thembu, Nelson Rolihlahla Mandela nasce il 18 luglio 1918. Dopo aver seguito gli studi nelle scuole sudafricane per studenti neri conseguendo la laurea in giurisprudenza, nel 1944 entra nella politica attiva diventando membro dell'ANC, African National Congress, e guid ando per anni campagne pacifiche contro l'apartheid, la segregazione dei negri. Ha un hobby: la boxe.
Nel 1960 il regime razzista di Pretoria fa eliminare 69 militanti dell'ANC, passerà alla storia come il massacro di Shaperville, e fa mettete al bando l'associazione. Mandela si dà alla macchia fondando con altri superstiti una corrente militarista all'interno del movimento. È denominata Umkhonto we sizwe: la lancia della nazione. Arrestato nel 1963, dopo un procedimento durato nove mesi è condannato all'ergastolo. Anche se in prigione, il suo carisma di leader non viene assolutamente meno. In tutto il mondo, quando dici Mandela dici lotta contro l'apartheid, dici Sudafrica.
Nel febbraio del 1985 l'allora presidente sudafricano Botha gli offre la libertà purché rinneghi la guerriglia. È un modo come un altro per ridimensionare il personaggio minandone il prestigio e salvando la faccia con il resto del mondo, che continua a rumoreggiare a favore di Mandela. Questi rifiuta, scegliendo di restare in carcere.
È cronaca recentissima: nel 1990, su pressioni internazionali e poiché al regime segregazionista era stato tolto l'appoggio degli Stati Uniti, Mandela viene liberato, nel 1991 è eletto presidente dell'Anc, nel 1993 riceve il Nobel per la pace, durante le prime elezioni libere, leggi multietniche, del 1994 è eletto presidente della Repubblica del Sudafrica e capo del governo. Resterà in carica fino al 1998.
Nel privato, Mandela ha avuto tre moglie. Una prima moglie di cui non si sa niente, una seconda sposata nel 1958, la famosa Winnie prima "madre della nazione africana". Donna di grande potere e prestigio, di notevole bellezza, Winnie sembrava indissolubilmente legata a Nelson Mandela negli anni della lotta e della prigionia. Era la voce del marito ma, è forse vero che il potere stroppia, fatto sta che dal 1989, mentre il marito era ancora in prigione, viene accusata di sequestro, omicidio, è condannata, insomma un brutto pasticcio. Nel 1997 è ufficiale il loro divorzio e nel 1998, alla tenera età di ottant'anni, Nelson Mandela sposa Gracia, una cinquantaduenne forse meno avvenente di Winnie, è definita di un'affascinante rotondità, ma dal sorriso contagioso, vedova del presidente del Mozambico assassinato in un incidente aereo organizzato dai servizi segreti del regime segregazionista bianco.
Alle loro nozze, celebrate prima con rito civile e poi religioso, hanno ricevuto la benedizione del capo della Chiesa Metodista Mvuve Dandala, del vescovo anglicano Desmond Tutu, premio Nobel per la pace con madre Teresa di Calcutta, e del rabbino capo. Curiosità: Mandela ha dovuto "pagare" il riscatto alla famiglia della novella sposa, consistente in 60 mucche che, si dice, sono state selezionate con molta attenzione.
Com'è Nelson Mandela dietro lo specchio dell'Astrologia?
Un leader, innanzitutto, intuitivo, in grado di percepire gli stati d'animo altrui. Ambizioso, intelligente, lucido nei giudizi, fermo e contemporaneamente diplomatico, dotato di senso della giustizia, razionalità con un piccolo neo: una certa debolezza per le donne. La Luna, unico lato con aspetti negativi, indica che possono nuocergli, essere cattive consigliere. è una bella figura carismatica e fortunata. ha passato una gran parte della sua vita in prigione, ma non è stato ucciso, nessuno lo ha "suicidato", ha concluso la sua carriera ai massimi vertici possibili in democrazia, ha una nuova moglie adolescente se la si paragona a lui, non si può dire che la sua non sia stata una vita piena, soddisfacente e in un certo senso fortunata!

Nessun commento: